I materiali didattici costituiscono uno dei punti nodali intorno ai quali si articola il processo di insegnamento/apprendimento di una lingua straniera e uno strumento importante per i docenti di lingua. Per un lungo periodo, i materiali didattici per l’insegnamento della lingua cinese come lingua straniera utilizzati in Italia erano costituiti principalmente da manuali predisposti in Cina per un target di discenti generico e diffuso su scala globale. Questa situazione cambiò rapidamente a partire dal 1994 in seguito alla pubblicazione del primo manuale italiano di lingua cinese, ovvero il testo Hanyu – Cinese moderno di Ren Yuan e Magda Abbiati. Quest’opera rappresentò uno dei primi esempi di una nuova generazione di testi concepiti sulla base del principio di “specificità” (zhenduixing).Il lavoro esamina la sviluppo della produzione di materiali didattici per l’insegnamento della lingua cinese come lingua straniera in Cina e in Italia e presenta un’analisi preliminare dei quattro principali libri di testo pubblicati e adottati nei corsi universitari in Italia. L’analisi si concentra sulla composizione e la struttura generale dei testi e presenta in appendice alcune tavole sinottiche con i dati relativi a i) struttura generale del manuale; ii) struttura delle lezioni; iii) lunghezza dei testi delle lezioni; iv) totale dei vocaboli utilizzati.

Cinese Lingua Straniera: materiali per un'analisi preliminare dei manuali di lingua in uso nei corsi universitari italiani

Bisetto B
2008-01-01

Abstract

I materiali didattici costituiscono uno dei punti nodali intorno ai quali si articola il processo di insegnamento/apprendimento di una lingua straniera e uno strumento importante per i docenti di lingua. Per un lungo periodo, i materiali didattici per l’insegnamento della lingua cinese come lingua straniera utilizzati in Italia erano costituiti principalmente da manuali predisposti in Cina per un target di discenti generico e diffuso su scala globale. Questa situazione cambiò rapidamente a partire dal 1994 in seguito alla pubblicazione del primo manuale italiano di lingua cinese, ovvero il testo Hanyu – Cinese moderno di Ren Yuan e Magda Abbiati. Quest’opera rappresentò uno dei primi esempi di una nuova generazione di testi concepiti sulla base del principio di “specificità” (zhenduixing).Il lavoro esamina la sviluppo della produzione di materiali didattici per l’insegnamento della lingua cinese come lingua straniera in Cina e in Italia e presenta un’analisi preliminare dei quattro principali libri di testo pubblicati e adottati nei corsi universitari in Italia. L’analisi si concentra sulla composizione e la struttura generale dei testi e presenta in appendice alcune tavole sinottiche con i dati relativi a i) struttura generale del manuale; ii) struttura delle lezioni; iii) lunghezza dei testi delle lezioni; iv) totale dei vocaboli utilizzati.
978-88-568-0462-1
Didattica della lingua cinese; materiali didattici
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/980736
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact