Storie dell’Antropologia è un’introduzione alla storia di quattro tradizioni nel campo dell’antropologia socio-culturale: quelle che si sono sviluppate in area britannica, nei paesi di lingua tedesca, nei paesi francofoni e negli Stati Uniti. Il volume nasce da una serie di conferenze organizzate nell’ambito degli eventi legati alla fondazione dell’Istituto Max Plank per l’Antropologia Sociale di Halle (Germania). Quattro illustri antropologi, Fredrik Barth, Andre Gingrich, Robert Parkin e Sydel Silverman, si sono cimentati in quell’occasione nella ricostruzione di una storia di queste quattro tradizioni che tenesse conto non solo degli sviluppi di ciascuna all’interno di particolari “cornici” nazionali, ovvero particolari contesti intellettuali e ambienti sociali e politici, ma anche dell’impatto che hanno avuto l’una sull’altra e del futuro potenziale comune. Il risultato è un volume che offre uno sguardo innovativo sulla storia dell’antropologia, poiché riesce a combinare un approccio rivolto agli sviluppi interni della disciplina riguardo ai metodi, agli strumenti e ai concetti, a un approccio rivolto ai più ampi contesti sociali, istituzionali e politici che in diversi modi hanno influenzato tali sviluppi.

Storie dell'antropologia. Percorsi britannici, tedeschi, francesi e americani

Pontrandolfo stefania
2010

Abstract

Storie dell’Antropologia è un’introduzione alla storia di quattro tradizioni nel campo dell’antropologia socio-culturale: quelle che si sono sviluppate in area britannica, nei paesi di lingua tedesca, nei paesi francofoni e negli Stati Uniti. Il volume nasce da una serie di conferenze organizzate nell’ambito degli eventi legati alla fondazione dell’Istituto Max Plank per l’Antropologia Sociale di Halle (Germania). Quattro illustri antropologi, Fredrik Barth, Andre Gingrich, Robert Parkin e Sydel Silverman, si sono cimentati in quell’occasione nella ricostruzione di una storia di queste quattro tradizioni che tenesse conto non solo degli sviluppi di ciascuna all’interno di particolari “cornici” nazionali, ovvero particolari contesti intellettuali e ambienti sociali e politici, ma anche dell’impatto che hanno avuto l’una sull’altra e del futuro potenziale comune. Il risultato è un volume che offre uno sguardo innovativo sulla storia dell’antropologia, poiché riesce a combinare un approccio rivolto agli sviluppi interni della disciplina riguardo ai metodi, agli strumenti e ai concetti, a un approccio rivolto ai più ampi contesti sociali, istituzionali e politici che in diversi modi hanno influenzato tali sviluppi.
978-88-89473-16-0
Storie dell'Antropologia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/976443
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact