Pensare l’unità, praticare la divisione: la nascita della formula “LGBT”