Il siparietto dedicato da Orazio al cliché del candidato in campagna elettorale (Hor. epist. 1.6.49-55) viene analizzato con particolare riguardo all’uso degli appellativi metaforici di parentela (pater, frater) nel contesto della strategia di comunicazione politica del petitor. Il Witz costruito dal poeta su questa affettazione del linguaggio politico smaschera impietosamente la recita del candidato sulla scena sociale.

Guida pratica oraziana agli appellativi di parentela. Per una microanalisi del saluto in campagna elettorale

RACCANELLI, Renata
2017-01-01

Abstract

Il siparietto dedicato da Orazio al cliché del candidato in campagna elettorale (Hor. epist. 1.6.49-55) viene analizzato con particolare riguardo all’uso degli appellativi metaforici di parentela (pater, frater) nel contesto della strategia di comunicazione politica del petitor. Il Witz costruito dal poeta su questa affettazione del linguaggio politico smaschera impietosamente la recita del candidato sulla scena sociale.
978-88-5754-496-0
Latin forms of address
Frame analysis
Orazio epistola 1,6
sistema degli atteggiamenti e degli appellativi di parentela in Roma antica
Q. Cicerone, Commentariolum petitionis
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Raccanelli, Guida pratica oraziana.PDF

non disponibili

Descrizione: Guida pratica oraziana
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 995.72 kB
Formato Adobe PDF
995.72 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/970040
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact