L’articolo esplora aspetti della visione lucreziana della guerra, mettendo a confronto l’immaginario distopico emergente da alcuni passi del DRN (spec. 5.1308-1349) con quello elaborato nel Novecento attraverso il ‘mito’ ricorrente della ‘guerra dei mondi’. Progresso tecnologico, escalation del conflitto, armi risolutive, terrore, rischi di catastrofi globali sono elementi comuni, pur se variamente sviluppati nel testo antico e nelle narrazioni a noi più vicine. Un netto discrimine tra il modo lucreziano di narrare la spirale della paura e quello contemporaneo sembra essere però nel richiamo del poeta epicureo a riconoscere il nemico da combattere non tanto nell’‘alieno’, ovvero in un ‘altro’ di natura non umana o ferina, quanto nella paura stessa, ovvero nell’alienazione da noi stessi e dalla nostra vera natura che viene indotta dal turbamento delle passioni.

The article explores aspects of Lucrece’s vision of war, comparing the dystopian imaginary that emerges from some passages of DRN (in particular, 5.1308-1349) and the 20th century recurrent ‘myth’ of the war of the worlds. Technological progress, the escalation of the conflict, resolution methods, terror, risk of global catastrophes are common features in the ancient text and in more contemporary narratives, although they are differently articulated. A clear difference in the common description of a spiral of fear appears to lie in Lucrece’s exhortation to recognize the enemy not so much in the ‘other’, that is, a non-human or a beastly ‘other’, but rather in fear itself, that is, the alienation from our own selves and our own nature that is provoked by the perversion of passions.

La guerra nei mondi (di Lucrezio)

RACCANELLI, Renata
2017-01-01

Abstract

L’articolo esplora aspetti della visione lucreziana della guerra, mettendo a confronto l’immaginario distopico emergente da alcuni passi del DRN (spec. 5.1308-1349) con quello elaborato nel Novecento attraverso il ‘mito’ ricorrente della ‘guerra dei mondi’. Progresso tecnologico, escalation del conflitto, armi risolutive, terrore, rischi di catastrofi globali sono elementi comuni, pur se variamente sviluppati nel testo antico e nelle narrazioni a noi più vicine. Un netto discrimine tra il modo lucreziano di narrare la spirale della paura e quello contemporaneo sembra essere però nel richiamo del poeta epicureo a riconoscere il nemico da combattere non tanto nell’‘alieno’, ovvero in un ‘altro’ di natura non umana o ferina, quanto nella paura stessa, ovvero nell’alienazione da noi stessi e dalla nostra vera natura che viene indotta dal turbamento delle passioni.
978-88-5753-874-7
War of the Worlds
Lucretius
animals in war
Orson Welles
dystopian imagery
The article explores aspects of Lucrece’s vision of war, comparing the dystopian imaginary that emerges from some passages of DRN (in particular, 5.1308-1349) and the 20th century recurrent ‘myth’ of the war of the worlds. Technological progress, the escalation of the conflict, resolution methods, terror, risk of global catastrophes are common features in the ancient text and in more contemporary narratives, although they are differently articulated. A clear difference in the common description of a spiral of fear appears to lie in Lucrece’s exhortation to recognize the enemy not so much in the ‘other’, that is, a non-human or a beastly ‘other’, but rather in fear itself, that is, the alienation from our own selves and our own nature that is provoked by the perversion of passions.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La_guerra_nei_mondi_di_Lucrezio.pdf

non disponibili

Descrizione: La guerra dei mondi di Lucrezio
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 181.43 kB
Formato Adobe PDF
181.43 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/960043
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact