Dramma e salvezza: il carattere protettivo del mito in de Martino