Il gruppo di ricerca impegnato nell’ambito del progetto di rilevanza nazionale “Metalinguaggio della linguistica. Modelli e applicazioni” aveva programmato per i giorni 26-27 febbraio 2013, a Udine e Lignano, un evento congressuale mirato a garantire continuità all’attività scientifica espressasi nel primo workshop metalinguistico (Lignano, 2-3 marzo 2012). Strada facendo, è maturata tra gli organizzatori l’idea di dedicare una sessione dei lavori a una riflessione sulla memoria scientifica di Roberto Gusmani, una figura importante non solo perché caposcuola dei linguisti udinesi promotori dell’evento ma anche per la potenziale ricchezza terminologica della sua opera. Va da sé, infatti, che, per aver spaziato in una gamma molto ampia di settori di ricerca, dall’indoeuropeistica alla storia del pensiero linguistico, dall’interlinguistica al plurilinguismo (per citare solo alcune delle tematizzazioni frequentate dallo studioso), la cospicua produzione scientifica di Roberto Gusmani si caratterizzi anche per una significativa densità metalinguistica, scandita da concetti chiave, parole-guida e tipi terminologici quale ricaduta visibile delle sue riflessioni. Da qui il vantaggio di portare all’attenzione delle giovani leve di ricercatori che si misurano proprio con le categorie e i costrutti della linguistica

Presentazione

COTTICELLI, Paola;
2014-01-01

Abstract

Il gruppo di ricerca impegnato nell’ambito del progetto di rilevanza nazionale “Metalinguaggio della linguistica. Modelli e applicazioni” aveva programmato per i giorni 26-27 febbraio 2013, a Udine e Lignano, un evento congressuale mirato a garantire continuità all’attività scientifica espressasi nel primo workshop metalinguistico (Lignano, 2-3 marzo 2012). Strada facendo, è maturata tra gli organizzatori l’idea di dedicare una sessione dei lavori a una riflessione sulla memoria scientifica di Roberto Gusmani, una figura importante non solo perché caposcuola dei linguisti udinesi promotori dell’evento ma anche per la potenziale ricchezza terminologica della sua opera. Va da sé, infatti, che, per aver spaziato in una gamma molto ampia di settori di ricerca, dall’indoeuropeistica alla storia del pensiero linguistico, dall’interlinguistica al plurilinguismo (per citare solo alcune delle tematizzazioni frequentate dallo studioso), la cospicua produzione scientifica di Roberto Gusmani si caratterizzi anche per una significativa densità metalinguistica, scandita da concetti chiave, parole-guida e tipi terminologici quale ricaduta visibile delle sue riflessioni. Da qui il vantaggio di portare all’attenzione delle giovani leve di ricercatori che si misurano proprio con le categorie e i costrutti della linguistica
Roberto Gusmani, lingue anatoliche, greco, storia della linguistica, ricostruzione linguistica, interlinguistica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
GsGusmani2014_01_presentazione.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 4.56 MB
Formato Adobe PDF
4.56 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/934473
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact