In questo intervento mi propongo di analizzare la creatività umana dal punto di vista di una condizione di “eccedenza espressiva”, soffermandomi in particolare su quelle forme di creatività che agiscono nel processo formativo di una persona o di un’opera d’arte. Svolgo la mia analisi in due parti: nella prima considero come sia stato affrontato il tema dell’eccedenza umana nell’antropologia filosofica del Novecento; mentre nella seconda mi soffermo sulla relazione fra eccedenza espressiva e inaugurazione della singolarità.

L'eccedenza espressiva. Creatività umana e inaugurazione della singolarità

CUSINATO, Guido
2015

Abstract

In questo intervento mi propongo di analizzare la creatività umana dal punto di vista di una condizione di “eccedenza espressiva”, soffermandomi in particolare su quelle forme di creatività che agiscono nel processo formativo di una persona o di un’opera d’arte. Svolgo la mia analisi in due parti: nella prima considero come sia stato affrontato il tema dell’eccedenza umana nell’antropologia filosofica del Novecento; mentre nella seconda mi soffermo sulla relazione fra eccedenza espressiva e inaugurazione della singolarità.
978-88-548-8636-0
eccedenza espressiva, creatività, opera d'arte, antropologia filosofica, eccedenza, espressività, neotenia, Mängelwesen, Louis Bolk, Arnold Gehlen, Helmuth Plessner, Adolf Portmann, Paul Alsberg, Max Scheler, Edgard Morin,
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Creatività ed eccedenza.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 244.32 kB
Formato Adobe PDF
244.32 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/930824
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact