La monografia, pubblicata per Giuffré nel 2010, ha ottenuto il Premio Panunzio 2011 “Opera prima” dall’Associazione italiana dei costituzionalisti. Nel volume è stato analizzato il tema della forma di governo regionale con riferimento alle modifiche apportate dalla legge costituzionale n. 1 del 1999. Come noto, fra le maggiori novità vi è quella dell’elezione diretta del Presidente della Regione – salvo che lo statuto non disponga diversamente – cui competono molti e significativi poteri di indirizzo politico. Nello studio, ci si è concentrati sul rapporto fra Consiglio e Presidente della Regione. Ci si è chiesti se fosse possibile introdurre negli statuti, senza dover rinunciare all’elezione diretta del Presidente, alcuni istituti propri delle forme di governo parlamentari (come la questione di fiducia, la fiducia iniziale e la sfiducia al singolo assessore). Attenzione specifica è stata riservata, doverosamente, al meccanismo di stabilizzazione del simul stabunt simul cadent. Nell’affrontare le diverse problematiche si è fatto riferimento alla giurisprudenza costituzionale che ormai ha chiarito i principali punti controversi lasciati aperti dalla riforma costituzionale del 1999

La "presunzione di consonanza" : esecutivo e Consiglio nelle Regioni a statuto ordinario

Catalano, Stefano
2010-01-01

Abstract

La monografia, pubblicata per Giuffré nel 2010, ha ottenuto il Premio Panunzio 2011 “Opera prima” dall’Associazione italiana dei costituzionalisti. Nel volume è stato analizzato il tema della forma di governo regionale con riferimento alle modifiche apportate dalla legge costituzionale n. 1 del 1999. Come noto, fra le maggiori novità vi è quella dell’elezione diretta del Presidente della Regione – salvo che lo statuto non disponga diversamente – cui competono molti e significativi poteri di indirizzo politico. Nello studio, ci si è concentrati sul rapporto fra Consiglio e Presidente della Regione. Ci si è chiesti se fosse possibile introdurre negli statuti, senza dover rinunciare all’elezione diretta del Presidente, alcuni istituti propri delle forme di governo parlamentari (come la questione di fiducia, la fiducia iniziale e la sfiducia al singolo assessore). Attenzione specifica è stata riservata, doverosamente, al meccanismo di stabilizzazione del simul stabunt simul cadent. Nell’affrontare le diverse problematiche si è fatto riferimento alla giurisprudenza costituzionale che ormai ha chiarito i principali punti controversi lasciati aperti dalla riforma costituzionale del 1999
88-14-15449-X
Giunta Regione; Presidente Regione; Consiglio Regioni; Forma governo Regioni; Statuti Regioni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/928685
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact