L'A. dimostra, mediante un serrato percorso argomentativo, che la nomina e la revoca degli amministratori delle società pubbliche è soggetto ai canoni costituzionali di imparzialità e buon andamento e conseguentemente rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo. Si tratta di una ricostruzione critica nei confronti della consolidata giurisprudenza che qualifica gli atti in esame come atti di diritto privato e, quindi, ritiene che rientrino nella giurisdizione del giudice ordinario.

L'incerta natura degli atti di nomina nelle società pubbliche: le Sezioni Unite decidono, ma non convincono

BERCELLI, Jacopo
2015-01-01

Abstract

L'A. dimostra, mediante un serrato percorso argomentativo, che la nomina e la revoca degli amministratori delle società pubbliche è soggetto ai canoni costituzionali di imparzialità e buon andamento e conseguentemente rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo. Si tratta di una ricostruzione critica nei confronti della consolidata giurisprudenza che qualifica gli atti in esame come atti di diritto privato e, quindi, ritiene che rientrino nella giurisdizione del giudice ordinario.
9788813354053
Società pubbliche - Nomina e revoca degli amministratori - Giurisdizione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/926791
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact