Giani Stuparich: poesia e verità di un «semplice gregario»