Il glicocalice quale fattore di patogenecità nelle infezioni da corpo estraneo