Ancora sulle epigrafi della collezione Nichesola