Della ricca collezione del Cardinale Silvio Valenti Gonzaga (mantovano illustre, grande intellettuale e bibliofilo, Segretario di Stato e Camerlengo di Papa Benedetto XIV Lambertini) oggi restano i cataloghi, gli atti notarli, i ricordi letterari, ma soprattutto rimane un’immagine, realizzata nel 1749 da Giovanni Paolo Pannini, e conservata ora presso il Wadsworth Atheneum di Hartford in Connecticut. Palazzo Te nel 2005 ha dedicato una mostra a questo importante dipinto che è stato confrontato con i quadri della collezione dipinti all'interno del capolavoro di Pannini.

Indici degli Artisti, delle Scuole pittoriche, delle Iconografie, dei Personaggi, dei Materiali e delle Tecniche

SOGLIANI, Daniela
2005

Abstract

Della ricca collezione del Cardinale Silvio Valenti Gonzaga (mantovano illustre, grande intellettuale e bibliofilo, Segretario di Stato e Camerlengo di Papa Benedetto XIV Lambertini) oggi restano i cataloghi, gli atti notarli, i ricordi letterari, ma soprattutto rimane un’immagine, realizzata nel 1749 da Giovanni Paolo Pannini, e conservata ora presso il Wadsworth Atheneum di Hartford in Connecticut. Palazzo Te nel 2005 ha dedicato una mostra a questo importante dipinto che è stato confrontato con i quadri della collezione dipinti all'interno del capolavoro di Pannini.
8876243577
Collezionismo; Silvio Valenti Gonzaga; Giovanni Paolo Pannini
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/684965
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact