Il saggio prende in esame La marcia di Radetzky (1932) e La milleduesima notte (1939) di Joseph Roth interrogandosi sulla concezione della storia che emerge in queste rappresentazioni dell'Impero Asburgico e del suo declino

Dell'eternità dell'umano. Narratore, storia e tempo negli ultimi romanzi di Joseph Roth

PELLONI, Gabriella
2009

Abstract

Il saggio prende in esame La marcia di Radetzky (1932) e La milleduesima notte (1939) di Joseph Roth interrogandosi sulla concezione della storia che emerge in queste rappresentazioni dell'Impero Asburgico e del suo declino
9788863721126
Joseph Roth; Romanzo austriaco del 900
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/672782
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact