La doppia edizione della favola di Endimione, di Alessandro Guidi, condotta sulla vulgata a stampa e sul manoscritto apografo conservato presso l'Accademia dell'Arcadia di Roma, consente di verificare la stretta filiazione del progetto originario dell'opera dalla committenza di Cristina di Svezia che della figura di Cinzia-Diana aveva fatto una sua proiezione mitologica.

Endimione

Gallo, Valentina
2012

Abstract

La doppia edizione della favola di Endimione, di Alessandro Guidi, condotta sulla vulgata a stampa e sul manoscritto apografo conservato presso l'Accademia dell'Arcadia di Roma, consente di verificare la stretta filiazione del progetto originario dell'opera dalla committenza di Cristina di Svezia che della figura di Cinzia-Diana aveva fatto una sua proiezione mitologica.
Alessandro Guidi; Cristina di Svezia; Melodramma; Gianvincenzo Gravina; Accademia dell'Arcadia; Roma; Mito di Endimione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/663165
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact