Il gusto déco: eclettismo e modernità. Intorno a “Monsieur Beaucaire”