Si pubblicano qui l’edizione e la prima versione italiana dell’Alexanderlied, dal manoscritto di Vorau. Il poemetto, ricondotto attraverso il pfaffe Lambrecht a un modello francese pressoché perduto, include la parte iniziale delle avventure di Alessandro (secondo il canone stabilito dal romanzo ellenistico dello “pseudo Callistene”) e si conclude con l’uccisione di Dario (qui raccontata secondo una versione originale). Le imprese più temerarie dell’eroe – dopo la nascita portentosa, l’incontro con Bucefalo e i primi successi militari in Grecia – sono collocate in Terra Santa, e nell’episodio del lungo e macchinoso assedio di Tiro riflettono l’interesse curioso per la prodigiosa tecnologia bellica dei musulmani dell’età delle Crociate. La biografia epicizzata di Alessandro, ricreata sull’impronta fondamentale del romanzo ellenistico nella traduzione latina di Giulio Valerio, risente del resoconto degli storici romani – soprattutto Curzio Rufo – e della Bibbia, e reca tracce di materiali epici antichi e tribali, sul cui modello viene testato l’iperbolico eroismo di Alessandro, prototipo di una regalità guerriera e santa, e di un dominio fondato su fortitudo e sapientia

Pfaffe Lambrecht, Alexanderlied. Infanzia, Tiro, morte di Dario (Alessandro di Vorau), Edizione, traduzione e commento

CIPOLLA, Maria Adele
2013

Abstract

Si pubblicano qui l’edizione e la prima versione italiana dell’Alexanderlied, dal manoscritto di Vorau. Il poemetto, ricondotto attraverso il pfaffe Lambrecht a un modello francese pressoché perduto, include la parte iniziale delle avventure di Alessandro (secondo il canone stabilito dal romanzo ellenistico dello “pseudo Callistene”) e si conclude con l’uccisione di Dario (qui raccontata secondo una versione originale). Le imprese più temerarie dell’eroe – dopo la nascita portentosa, l’incontro con Bucefalo e i primi successi militari in Grecia – sono collocate in Terra Santa, e nell’episodio del lungo e macchinoso assedio di Tiro riflettono l’interesse curioso per la prodigiosa tecnologia bellica dei musulmani dell’età delle Crociate. La biografia epicizzata di Alessandro, ricreata sull’impronta fondamentale del romanzo ellenistico nella traduzione latina di Giulio Valerio, risente del resoconto degli storici romani – soprattutto Curzio Rufo – e della Bibbia, e reca tracce di materiali epici antichi e tribali, sul cui modello viene testato l’iperbolico eroismo di Alessandro, prototipo di una regalità guerriera e santa, e di un dominio fondato su fortitudo e sapientia
9788843071326
Alexanderlied; Vorauer Handschrift; critical edition; translation
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/648755
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact