La presenza di disordini del ciclo mestruale è frequente nelle atlete, in modo particolare negli sport in cui è vantaggioso avere un basso peso corporeo. La riduzione dei depositi adiposi e lo stress rappresentano i principali meccanismi alla base di queste alterazioni. Disturbi mestruali possono anche essere riconducibili ad una condizione di iperandrogenismo, evento frequente nelle giovani donne, con una prevalenza stimata intorno al 10% nella popolazione generale della fascia di età riproduttiva. Si può ipotizzare che la prevalenza possa essere anche più alta nelle atlete che praticano sport che richiedono forza muscolare, per il vantaggio selettivo potenzialmente costituito dall’eccesso di androgeni endogeni. Le principali problematiche mediche associate a questi disturbi sono la riduzione della massa ossea nel primo caso e le alterazioni metaboliche nel secondo. Per un motivo o per l’altro i disturbi mestruali sono in ogni caso un’evenienza frequente nelle donne che praticano sport. Il trattamento deve essere personalizzato e subordinato a una preliminare e appropriata valutazione endocrinologica.

La terapia farmacologica degli iperandrogenismi e dei disordini del ciclo mestruale

MOGHETTI, Paolo
2008

Abstract

La presenza di disordini del ciclo mestruale è frequente nelle atlete, in modo particolare negli sport in cui è vantaggioso avere un basso peso corporeo. La riduzione dei depositi adiposi e lo stress rappresentano i principali meccanismi alla base di queste alterazioni. Disturbi mestruali possono anche essere riconducibili ad una condizione di iperandrogenismo, evento frequente nelle giovani donne, con una prevalenza stimata intorno al 10% nella popolazione generale della fascia di età riproduttiva. Si può ipotizzare che la prevalenza possa essere anche più alta nelle atlete che praticano sport che richiedono forza muscolare, per il vantaggio selettivo potenzialmente costituito dall’eccesso di androgeni endogeni. Le principali problematiche mediche associate a questi disturbi sono la riduzione della massa ossea nel primo caso e le alterazioni metaboliche nel secondo. Per un motivo o per l’altro i disturbi mestruali sono in ogni caso un’evenienza frequente nelle donne che praticano sport. Il trattamento deve essere personalizzato e subordinato a una preliminare e appropriata valutazione endocrinologica.
9788821429996
scienze motorie; disturbi mestruali; iperandrogenismo; terapia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/627308
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact