Il saggio mette in luce la centralità del concetto di silenzio nella teoria delsartiana della performance attorica, da una parte collocando tale ruolo del silenzio sullo sfondo dell'orizzonte filosofico neoplatonico cui Delsarte fa costante riferimento, dall'altra cogliendo proprio nel rapporto tra segno e silenzio l'origine del procedimento di "traduzione ellittica" che anticipa l'idea stanislavskijana di sottotesto.

Delsarte e l'eloquenza del silenzio

PASQUALICCHIO, Nicola
2013

Abstract

Il saggio mette in luce la centralità del concetto di silenzio nella teoria delsartiana della performance attorica, da una parte collocando tale ruolo del silenzio sullo sfondo dell'orizzonte filosofico neoplatonico cui Delsarte fa costante riferimento, dall'altra cogliendo proprio nel rapporto tra segno e silenzio l'origine del procedimento di "traduzione ellittica" che anticipa l'idea stanislavskijana di sottotesto.
9788874702374
silenzio; recitazione; sottotesto
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/625571
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact