Il saggio esamina la funzione del numero, collocato tra l'infinito e il nulla, nell'episteme rinascimentale inglese, tracciando il quadro filosofico e letterario nel quale quindi situa l'esperienza del molteplice e dello zero nei sonetti di Shakespeare e nella poesia d'amore di Donne, indagandone le modalità espressive e i paradossi concettuali.

Tra infinito e nulla. Arabeschi numerici nella lirica d'amore di Shakespeare e Donne.

BIGLIAZZI, Silvia
2013

Abstract

Il saggio esamina la funzione del numero, collocato tra l'infinito e il nulla, nell'episteme rinascimentale inglese, tracciando il quadro filosofico e letterario nel quale quindi situa l'esperienza del molteplice e dello zero nei sonetti di Shakespeare e nella poesia d'amore di Donne, indagandone le modalità espressive e i paradossi concettuali.
9788863155655
John Donne; William Shakespeare; Poesia rinascimento inglese
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/584350
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact