Il progetto di ricerca ha lo scopo di dimostrare l'effetto di un programma di attività fisica nella scuola basato su un approccio ecologico. Gli indicatori utilizzati sono relativi alla forma fisica, alle caratteristiche antropometriche, ai risultati scolastici ed allo stile di vita dei bambini che frequentano gli ultimi anni della scuola primaria e il primo anno della scuola secondaria di I grado. L’indagine bibliografica preliminare ha messo in evidenza lo stato delle conoscenze in merito alla prevalenza dell’obesità infantile, alla relazione tra obesità, performance fisica e risultati scolastici e all’efficacia dei programmi per la prevenzione e il trattamento di tale fenomeno nella scuola. Le evidenze della letteratura assegnano alla sedentarietà ed al sovrappeso/obesità in età giovanile un ruolo significativo nell’incremento delle patologie non trasmissibili (WHO,2000; CDC,2003). L’approccio ecologico nell’ambito scolastico e l’attività fisica sono indicati come modalità efficaci d’intervento che devono però ancora essere trasformate in buone pratiche dimostrate nei vari contesti (DL Katz, 2009; Jennifer L Foltz, 2012). La ricerca è stata condotta in tre istituti comprensivi nella città di Verona, nella regione Veneto. Le scuole coinvolte fanno parte della 1°circoscrizione (IC 20 S. Michele Extra, IC 21 Madonna di Campagna) e della 7°circoscrizione (IC 18 Veronetta - Porto S. Pancrazio). Soggetti coinvolti: Abbiamo coinvolto i 682 studenti delle classi 4 e 5 delle scuole primarie e della classe 1 delle scuole secondarie di I grado dei tre istituti comprensivi. Le famiglie che hanno dato il consenso informato a partecipare al progetto sono state 189, altre 126 hanno risposto al primo questionario ma negato l’adesione e 315 non hanno dato nessuna risposta. La ricerca nel dettaglio si propone di approfondire i seguenti obiettivi: • Identificare le caratteristiche antropometriche e lo stile di vita della popolazione coinvolta. • Analizzare l'effetto del programma sui parametri antropometrici di BMI, somma delle pliche, circonferenza della vita e sul rapporto fianchi / vita. • Valutare la variazione dei parametri di fitness aerobica e delle capacità motorie di forza, resistenza alla forza, flessibilità ed equilibrio. • Determinare l'influenza del programma di attività fisica su alcuni parametri psicologici in relazione alla percezione delle proprie capacità motorie e alla motivazione verso la pratica motoria dello stile di vita. • Studiare la correlazione tra i diversi parametri antropometrici, le capacità motorie e i comportamenti relativi allo stile di vita. • Analizzare le relazioni tra il rendimento scolastico, la prestazione motoria, e il peso corporeo • Valutare l'effetto del programma sullo stile di vita al follow-up (6 mesi dopo il post-allenamento) • Studiare l'effetto del programma in bambini normopeso e sovrappeso Le diverse analisi sono state rivolte sui 189 studenti e i genitori che hanno dichiarato la volontà di partecipare al progetto e assegnati in maniera randomizzata al Gruppo d'Intervento (GI - 107 bambini) e di gruppo di controllo (GC - 82 bambini). Il protocollo del programma, della durata di 6 mesi, ha previsto le seguenti attività per i bambini e i genitori: Attività aggiuntive rispetto alla routine scolastica rivolte agli studenti: - Due sessioni extracurricolari di attività fisica alla settimana, della durata di 60 minuti ciascuna, in aggiunta al tempo di attività motoria scolastica prevista dal ministero. I principali contenuti delle attività proposte erano esercizi, giochi e discipline sportive orientate a migliorare sia gli schemi motori di base sia le capacità di resistenza, equilibrio, forza, rapidità flessibilità dei bambini. Le attività motorie avevano anche l’obiettivo di migliorare il piacere e il divertimento al fine di incoraggiare la partecipazione dei bambini all’ attività fisica durante il periodo di svolgimento del programma e anche per motivarli a mantenere uno stile di vita attivo nel futuro. - tre incontri di formazione sullo stile di vita, in particolare sulla pratica motoria e sulla sana alimentazione. Attività rivolte ai genitori: - tre incontri di formazione sullo stile di vita, in particolare presentazione del fenomeno dell’obesità infantile in seguito alla sedentarietà, le linee guida da seguire per una corretta pratica motoria e una sana alimentazione dei loro bambini, possibili strategie per l’aumento della pratica motoria nella quotidianità e infine strumenti per motivare i bambini a muoversi maggiormente e fare scelte alimentari sane. I materiali e i metodi usati per la valutazione prevedono l’utilizzo di strumenti differenti: Questionario iniziale per indagare la disponibilità da parte delle famiglie a partecipare al progetto e conoscere le caratteristiche demografiche (età, nazionalità, livello di istruzione), i parametri antropometrici (peso e altezza) e le abitudini relative allo stile di vita (quantità di attività fisica) degli studenti e dei loro genitori. Misura del BMI con i valori di soglia secondo Cole (Cole 2000) Misura delle pliche e delle circonferenze (Manual by Lohman,1994) Test motori da campo per la valutazione dello sviluppo motorio: six minute walking test (Li Yi Au, 2006; Morinder 2008) Flamingo balance test, hand-grip test, sit and reach test, stand log jump test, sit-up test (tratti dalla batteria dei test motori EUROFIT, Consiglio d’Europa, 1988). Questionario per la valutazione della quantità di attività fisica svolta settimanalmente (PAQ-C; Crocker, 2004), Questionario per la valutazione della motivazione verso la pratica motoria (PASCQ; Marcus 2003), Questionario per la valutazione della percezione delle proprie abilità motorie (PPA sub-scale; Bortoli, 2006), Questionario per la valutazione del gradimento della pratica motoria (PACES; Carraro 2008), Pagella di fine anno scolastico con il voto espresso in decimi nelle singole materie e della condotta. L’analisi fatta ha mostrano una negativa relazione tra il peso corporeo e il livello delle capacità motorie di equilibrio, forza e resistenza, ma anche tra peso corporeo e il rendimento in alcune materie scolastiche come italiano, inglese, arte, educazione fisica, matematica. Al contrario il sovrappeso non si è mostrato correlato alla motivazione e al gradimento verso la pratica dell’attività fisica e alla quantità di attività motoria praticata. Ancor più importante è la dimostrazione dell’efficacia del programma scolastico di implementazione di attività motoria proposto su diversi fattori legati alla salute e alla forma fisica dei bambini. I dati finali hanno confermato che i parametri antropometrici indagati erano tutti migliorati per il gruppo che ha svolto le attività e in particolare che l’indice di massa corporea (BMI) è sceso maggiormente nei bambini in sovrappeso/obesi rispetto ai bambini normopeso. Dopo sei mesi di intervento, i bambini normopeso e quelli in sovrappeso/obesi hanno mostrato modificazioni positive in tutte le capacità fisiche, nella percezione delle proprie abilità fisiche e nel gradimento dell’attività fisica. La partecipazione al programma ha infine portato un miglioramento anche dello stile di vita attivo evidenziando un aumento della quantità di attività motoria e di motivazione verso la pratica. Un ulteriore scopo della ricerca consisteva nell’indagare il mantenimento dell'effetto positivo dovuto al programma, dopo la fine dello stesso. A tal proposito i risultati hanno mostrato che dopo sei mesi dalla fine del progetto si verificava una parziale riduzione dei livelli di quantità di attività fisica e motivazione verso la pratica motoria, ma essi erano comunque superiori a quelli iniziali. Ciò ci porta a pensare che, al fine di contrastare efficacemente l'inattività fisica e il sovrappeso nella scuola, si dovrebbero evitare interventi limitati e occasionali preferendo interventi organici e programmi a lungo termine.

The research project aims to demonstrate the effect of a school-based physical activity program based on an ecological approach. The indicators used are related to the physical fitness, to the anthropometric characteristics, academic achievement and lifestyle of children attending the last years of primary school and the first year of secondary school of I grade. The preliminary bibliographic survey has highlighted the state of knowledge about the prevalence of childhood obesity, the relationship among obesity, motor performance, academic achievement and the effectiveness of programs for the prevention and treatment of this phenomenon in the school. The evidences of scientific literature assign to the physical inactivity and overweight / obesity in children a significant role in the increase in diseases (WHO, 2000; CDC, 2003). The ecological approach and increment physical activity are considered as effective ways that have yet to be transformed into good practice demonstrated in various scholastic contexts (DL Katz, 2009; Jennifer L Foltz, 2012). The research was conducted in three comprehensive schools in the city of Verona, in the Veneto region. The schools involved are part of the 1st district (IC 20 S. Michele Extra, IC 21 Madonna di Campagna) and the 7th district (IC 18 Veronetta - Port San Pancrazio). Participants: We involved the 682 students attending at 4 or 5 class of primary school and 1 class of secondary school of I level in the three comprehensive institutes involved. The families who have given informed consent to participate in the project were 189, 126 completed the questionnaire but they have not given the consent to participation and 315 families have not given any response. The research aims to examine in detail the following objectives: 1.Identify the anthropometric characteristics and lifestyle of the population involved. 2.Analyze the effect of the program, during six months, on the anthropometric parameters BMI, sum of skinfolds, waist circumference and hip ratio / life. 3.Evaluate the possible improvement of the aerobic fitness and motor skills of strength, resistance strength, flexibility and balance. 4.Determine the influence of the physical activity program on some psychological parameters in relation to the motor self-efficacy and motivation towards physical activity. 5.Study the correlation among different anthropometric parameters, physical capacities and behaviors related to lifestyle. 6.Analyze the possible relationships among academic performance, physical capacities and body weight 7.Evaluate the effect of the program on the lifestyle at follow-up (6 months after the post-training) 8.Study the effect of the program in children of normal weight and overweight The various analyzes were addressed to 189 students (9-12 years old) and their parents who have declared an intention to participate in the project and they were randomly assigned to the Intervention Group (IG - 107 children) and the control group ( CG - 82 children). The protocol of the program, included the following activities for children and parents: Additional activities for students: -Two extracurricular sessions of physical activity per week, during 60 minutes each session, in addition to the time of physical education provided by the ministry. The main contents of the proposed activities were exercises, games and sports, that aimed to improve the physical capacities (balance, strength, speed, flexibility) of children. Motor activities were also aimed to enhance the pleasure and enjoyment to encourage the participation of the children in physical activity during the period of the program and also to motivate them to maintain an active lifestyle in the future. -Three training sessions on lifestyle (physical activity practice and healthy eating). Activities for parents: -Three meetings of counseling service separated from children, about the strategies to increase the active lifestyle in their children. Education topic of the materials presented in three sessions were: -Presentation the objects and the evaluation model of the project and the different phases of its, during 6 months. -Benefits of Eating Well and Being Physically Active for the growth and the prevention of childhood obesity. -Presentation of examples to became “more active”, in different moment of the day (games and activities to do alone or with parents or friends) -Presentation of instruments to evaluate the change in physical activity and to increase the motivation in the physical activity (for example: pedometer, diary of physical activity..). The materials and methods for assessment include the use of different instruments: Initial questionnaire to investigate the willingness of families to participate in the project, to know demographic characteristics (age, nationality, level of education), anthropometric parameters (weight and height) of behaviors related to lifestyle (amount of physical activity) of students and their parents. -Measurement of BMI with the threshold values, according to Cole (Cole 2000) -Measurement of skinfolds, waist circumference and the waist/hip ratio (Manual by Lohman, 1994) -Motor test for the evaluation of motor development: six minute walking test (Li Yi Au, 2006; Morinder 2008) Flamingo balance test, hand-grip test, sit and reach test, log jump test stand, sit-up test (taken from the battery of tests EUROFIT engines, Council of Europe, 1988). -Questionnaire for the assessment of the amount of physical activity for week (PAQ-C; Crocker, 2004). -Questionnaire for the assessment of motivation towards physical activity (PASCQ; Marcus 2003). -Questionnaire for the assessment of motor self-efficacy (PPA sub-scales; Bortoli, 2006). -Questionnaire for the evaluation of enjoyment of physical activity (PACES; Carraro 2008). -The year-end scholastic report with grades in all scholastic subjects and conduct. The data analysis show a negative relationship between body weight and the physical capacities of balance, strength and endurance, but also between body weight and scholastic performance, in some school subjects like Italian, English, Art, Physical Education, Math. Instead the overweight is not correlated to motivation, enjoyment toward of physical activity practice and the amount of physical activity. Even more important result is the demonstration of the effectiveness of the school-based physical activity programme on several factors related to health and fitness in children. The final data confirm that the anthropometric parameters investigated are all improved for the group that participated to the activities and in particular the body mass index (BMI) improves more in overweight / obese children compared to normal-weight children. After six months of intervention, the normal-weight and overweight children show positive changes in all physical abilities, physical self-perception and the enjoyment of physical activity. The participation at the program also show an improvement of the active lifestyle, showing an increase of the the amount of physical activity practice and motivation towards physical activity. A further aim of the research is to investigate the maintenance of the positive effect due to the program, after the end of the same. In this regard, the results show that after six months from the end of the project occurred a partial reduction in the levels of physical activity and motivation towards physical activity, but they were still higher than those initials. This leads us to think that in order to effectively flight physical inactivity and overweight in school, you should avoid limited and occasional interventions preferring organic interventions and long-term programs.

A tutto GAS “Gioco, Amici, Salute” project. Effect of a school-based physical activity programme on health and fitness in 9-12 year olds children for the prevention of obesity.

MOISIO, Valentina
2013

Abstract

Il progetto di ricerca ha lo scopo di dimostrare l'effetto di un programma di attività fisica nella scuola basato su un approccio ecologico. Gli indicatori utilizzati sono relativi alla forma fisica, alle caratteristiche antropometriche, ai risultati scolastici ed allo stile di vita dei bambini che frequentano gli ultimi anni della scuola primaria e il primo anno della scuola secondaria di I grado. L’indagine bibliografica preliminare ha messo in evidenza lo stato delle conoscenze in merito alla prevalenza dell’obesità infantile, alla relazione tra obesità, performance fisica e risultati scolastici e all’efficacia dei programmi per la prevenzione e il trattamento di tale fenomeno nella scuola. Le evidenze della letteratura assegnano alla sedentarietà ed al sovrappeso/obesità in età giovanile un ruolo significativo nell’incremento delle patologie non trasmissibili (WHO,2000; CDC,2003). L’approccio ecologico nell’ambito scolastico e l’attività fisica sono indicati come modalità efficaci d’intervento che devono però ancora essere trasformate in buone pratiche dimostrate nei vari contesti (DL Katz, 2009; Jennifer L Foltz, 2012). La ricerca è stata condotta in tre istituti comprensivi nella città di Verona, nella regione Veneto. Le scuole coinvolte fanno parte della 1°circoscrizione (IC 20 S. Michele Extra, IC 21 Madonna di Campagna) e della 7°circoscrizione (IC 18 Veronetta - Porto S. Pancrazio). Soggetti coinvolti: Abbiamo coinvolto i 682 studenti delle classi 4 e 5 delle scuole primarie e della classe 1 delle scuole secondarie di I grado dei tre istituti comprensivi. Le famiglie che hanno dato il consenso informato a partecipare al progetto sono state 189, altre 126 hanno risposto al primo questionario ma negato l’adesione e 315 non hanno dato nessuna risposta. La ricerca nel dettaglio si propone di approfondire i seguenti obiettivi: • Identificare le caratteristiche antropometriche e lo stile di vita della popolazione coinvolta. • Analizzare l'effetto del programma sui parametri antropometrici di BMI, somma delle pliche, circonferenza della vita e sul rapporto fianchi / vita. • Valutare la variazione dei parametri di fitness aerobica e delle capacità motorie di forza, resistenza alla forza, flessibilità ed equilibrio. • Determinare l'influenza del programma di attività fisica su alcuni parametri psicologici in relazione alla percezione delle proprie capacità motorie e alla motivazione verso la pratica motoria dello stile di vita. • Studiare la correlazione tra i diversi parametri antropometrici, le capacità motorie e i comportamenti relativi allo stile di vita. • Analizzare le relazioni tra il rendimento scolastico, la prestazione motoria, e il peso corporeo • Valutare l'effetto del programma sullo stile di vita al follow-up (6 mesi dopo il post-allenamento) • Studiare l'effetto del programma in bambini normopeso e sovrappeso Le diverse analisi sono state rivolte sui 189 studenti e i genitori che hanno dichiarato la volontà di partecipare al progetto e assegnati in maniera randomizzata al Gruppo d'Intervento (GI - 107 bambini) e di gruppo di controllo (GC - 82 bambini). Il protocollo del programma, della durata di 6 mesi, ha previsto le seguenti attività per i bambini e i genitori: Attività aggiuntive rispetto alla routine scolastica rivolte agli studenti: - Due sessioni extracurricolari di attività fisica alla settimana, della durata di 60 minuti ciascuna, in aggiunta al tempo di attività motoria scolastica prevista dal ministero. I principali contenuti delle attività proposte erano esercizi, giochi e discipline sportive orientate a migliorare sia gli schemi motori di base sia le capacità di resistenza, equilibrio, forza, rapidità flessibilità dei bambini. Le attività motorie avevano anche l’obiettivo di migliorare il piacere e il divertimento al fine di incoraggiare la partecipazione dei bambini all’ attività fisica durante il periodo di svolgimento del programma e anche per motivarli a mantenere uno stile di vita attivo nel futuro. - tre incontri di formazione sullo stile di vita, in particolare sulla pratica motoria e sulla sana alimentazione. Attività rivolte ai genitori: - tre incontri di formazione sullo stile di vita, in particolare presentazione del fenomeno dell’obesità infantile in seguito alla sedentarietà, le linee guida da seguire per una corretta pratica motoria e una sana alimentazione dei loro bambini, possibili strategie per l’aumento della pratica motoria nella quotidianità e infine strumenti per motivare i bambini a muoversi maggiormente e fare scelte alimentari sane. I materiali e i metodi usati per la valutazione prevedono l’utilizzo di strumenti differenti: Questionario iniziale per indagare la disponibilità da parte delle famiglie a partecipare al progetto e conoscere le caratteristiche demografiche (età, nazionalità, livello di istruzione), i parametri antropometrici (peso e altezza) e le abitudini relative allo stile di vita (quantità di attività fisica) degli studenti e dei loro genitori. Misura del BMI con i valori di soglia secondo Cole (Cole 2000) Misura delle pliche e delle circonferenze (Manual by Lohman,1994) Test motori da campo per la valutazione dello sviluppo motorio: six minute walking test (Li Yi Au, 2006; Morinder 2008) Flamingo balance test, hand-grip test, sit and reach test, stand log jump test, sit-up test (tratti dalla batteria dei test motori EUROFIT, Consiglio d’Europa, 1988). Questionario per la valutazione della quantità di attività fisica svolta settimanalmente (PAQ-C; Crocker, 2004), Questionario per la valutazione della motivazione verso la pratica motoria (PASCQ; Marcus 2003), Questionario per la valutazione della percezione delle proprie abilità motorie (PPA sub-scale; Bortoli, 2006), Questionario per la valutazione del gradimento della pratica motoria (PACES; Carraro 2008), Pagella di fine anno scolastico con il voto espresso in decimi nelle singole materie e della condotta. L’analisi fatta ha mostrano una negativa relazione tra il peso corporeo e il livello delle capacità motorie di equilibrio, forza e resistenza, ma anche tra peso corporeo e il rendimento in alcune materie scolastiche come italiano, inglese, arte, educazione fisica, matematica. Al contrario il sovrappeso non si è mostrato correlato alla motivazione e al gradimento verso la pratica dell’attività fisica e alla quantità di attività motoria praticata. Ancor più importante è la dimostrazione dell’efficacia del programma scolastico di implementazione di attività motoria proposto su diversi fattori legati alla salute e alla forma fisica dei bambini. I dati finali hanno confermato che i parametri antropometrici indagati erano tutti migliorati per il gruppo che ha svolto le attività e in particolare che l’indice di massa corporea (BMI) è sceso maggiormente nei bambini in sovrappeso/obesi rispetto ai bambini normopeso. Dopo sei mesi di intervento, i bambini normopeso e quelli in sovrappeso/obesi hanno mostrato modificazioni positive in tutte le capacità fisiche, nella percezione delle proprie abilità fisiche e nel gradimento dell’attività fisica. La partecipazione al programma ha infine portato un miglioramento anche dello stile di vita attivo evidenziando un aumento della quantità di attività motoria e di motivazione verso la pratica. Un ulteriore scopo della ricerca consisteva nell’indagare il mantenimento dell'effetto positivo dovuto al programma, dopo la fine dello stesso. A tal proposito i risultati hanno mostrato che dopo sei mesi dalla fine del progetto si verificava una parziale riduzione dei livelli di quantità di attività fisica e motivazione verso la pratica motoria, ma essi erano comunque superiori a quelli iniziali. Ciò ci porta a pensare che, al fine di contrastare efficacemente l'inattività fisica e il sovrappeso nella scuola, si dovrebbero evitare interventi limitati e occasionali preferendo interventi organici e programmi a lungo termine.
childhood obesity; school-based programme; Physical activity; physical activity promotion; physical ability self-perception; scholastic performance
The research project aims to demonstrate the effect of a school-based physical activity program based on an ecological approach. The indicators used are related to the physical fitness, to the anthropometric characteristics, academic achievement and lifestyle of children attending the last years of primary school and the first year of secondary school of I grade. The preliminary bibliographic survey has highlighted the state of knowledge about the prevalence of childhood obesity, the relationship among obesity, motor performance, academic achievement and the effectiveness of programs for the prevention and treatment of this phenomenon in the school. The evidences of scientific literature assign to the physical inactivity and overweight / obesity in children a significant role in the increase in diseases (WHO, 2000; CDC, 2003). The ecological approach and increment physical activity are considered as effective ways that have yet to be transformed into good practice demonstrated in various scholastic contexts (DL Katz, 2009; Jennifer L Foltz, 2012). The research was conducted in three comprehensive schools in the city of Verona, in the Veneto region. The schools involved are part of the 1st district (IC 20 S. Michele Extra, IC 21 Madonna di Campagna) and the 7th district (IC 18 Veronetta - Port San Pancrazio). Participants: We involved the 682 students attending at 4 or 5 class of primary school and 1 class of secondary school of I level in the three comprehensive institutes involved. The families who have given informed consent to participate in the project were 189, 126 completed the questionnaire but they have not given the consent to participation and 315 families have not given any response. The research aims to examine in detail the following objectives: 1.Identify the anthropometric characteristics and lifestyle of the population involved. 2.Analyze the effect of the program, during six months, on the anthropometric parameters BMI, sum of skinfolds, waist circumference and hip ratio / life. 3.Evaluate the possible improvement of the aerobic fitness and motor skills of strength, resistance strength, flexibility and balance. 4.Determine the influence of the physical activity program on some psychological parameters in relation to the motor self-efficacy and motivation towards physical activity. 5.Study the correlation among different anthropometric parameters, physical capacities and behaviors related to lifestyle. 6.Analyze the possible relationships among academic performance, physical capacities and body weight 7.Evaluate the effect of the program on the lifestyle at follow-up (6 months after the post-training) 8.Study the effect of the program in children of normal weight and overweight The various analyzes were addressed to 189 students (9-12 years old) and their parents who have declared an intention to participate in the project and they were randomly assigned to the Intervention Group (IG - 107 children) and the control group ( CG - 82 children). The protocol of the program, included the following activities for children and parents: Additional activities for students: -Two extracurricular sessions of physical activity per week, during 60 minutes each session, in addition to the time of physical education provided by the ministry. The main contents of the proposed activities were exercises, games and sports, that aimed to improve the physical capacities (balance, strength, speed, flexibility) of children. Motor activities were also aimed to enhance the pleasure and enjoyment to encourage the participation of the children in physical activity during the period of the program and also to motivate them to maintain an active lifestyle in the future. -Three training sessions on lifestyle (physical activity practice and healthy eating). Activities for parents: -Three meetings of counseling service separated from children, about the strategies to increase the active lifestyle in their children. Education topic of the materials presented in three sessions were: -Presentation the objects and the evaluation model of the project and the different phases of its, during 6 months. -Benefits of Eating Well and Being Physically Active for the growth and the prevention of childhood obesity. -Presentation of examples to became “more active”, in different moment of the day (games and activities to do alone or with parents or friends) -Presentation of instruments to evaluate the change in physical activity and to increase the motivation in the physical activity (for example: pedometer, diary of physical activity..). The materials and methods for assessment include the use of different instruments: Initial questionnaire to investigate the willingness of families to participate in the project, to know demographic characteristics (age, nationality, level of education), anthropometric parameters (weight and height) of behaviors related to lifestyle (amount of physical activity) of students and their parents. -Measurement of BMI with the threshold values, according to Cole (Cole 2000) -Measurement of skinfolds, waist circumference and the waist/hip ratio (Manual by Lohman, 1994) -Motor test for the evaluation of motor development: six minute walking test (Li Yi Au, 2006; Morinder 2008) Flamingo balance test, hand-grip test, sit and reach test, log jump test stand, sit-up test (taken from the battery of tests EUROFIT engines, Council of Europe, 1988). -Questionnaire for the assessment of the amount of physical activity for week (PAQ-C; Crocker, 2004). -Questionnaire for the assessment of motivation towards physical activity (PASCQ; Marcus 2003). -Questionnaire for the assessment of motor self-efficacy (PPA sub-scales; Bortoli, 2006). -Questionnaire for the evaluation of enjoyment of physical activity (PACES; Carraro 2008). -The year-end scholastic report with grades in all scholastic subjects and conduct. The data analysis show a negative relationship between body weight and the physical capacities of balance, strength and endurance, but also between body weight and scholastic performance, in some school subjects like Italian, English, Art, Physical Education, Math. Instead the overweight is not correlated to motivation, enjoyment toward of physical activity practice and the amount of physical activity. Even more important result is the demonstration of the effectiveness of the school-based physical activity programme on several factors related to health and fitness in children. The final data confirm that the anthropometric parameters investigated are all improved for the group that participated to the activities and in particular the body mass index (BMI) improves more in overweight / obese children compared to normal-weight children. After six months of intervention, the normal-weight and overweight children show positive changes in all physical abilities, physical self-perception and the enjoyment of physical activity. The participation at the program also show an improvement of the active lifestyle, showing an increase of the the amount of physical activity practice and motivation towards physical activity. A further aim of the research is to investigate the maintenance of the positive effect due to the program, after the end of the same. In this regard, the results show that after six months from the end of the project occurred a partial reduction in the levels of physical activity and motivation towards physical activity, but they were still higher than those initials. This leads us to think that in order to effectively flight physical inactivity and overweight in school, you should avoid limited and occasional interventions preferring organic interventions and long-term programs.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Thesis_text.pdf

non disponibili

Tipologia: Tesi di dottorato
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 4.36 MB
Formato Adobe PDF
4.36 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/568749
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact