Presentazione e illustrazione dell'attuale incunabolo Banco rari 97 della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, l'esemplare sul quale il Poliziano collazionò, a Venezia nel 1491, l'antichissimo codice di Terenzio allora appartenente a Pietro Bembo (attuale Vaticano latino 3226).

Publius Terentius Afer, Comoediae

DANELONI, Alessandro
2013

Abstract

Presentazione e illustrazione dell'attuale incunabolo Banco rari 97 della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, l'esemplare sul quale il Poliziano collazionò, a Venezia nel 1491, l'antichissimo codice di Terenzio allora appartenente a Pietro Bembo (attuale Vaticano latino 3226).
9788831715096
umanesimo; Filologia dei testi classici; Angelo Poliziano
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/545349
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact