Nella scheda di esamina una tomba conservata all'interno della basilica domenicana che presenta, sopra il sarcofago, un gisant in armatura: si considera la possibilità, indicata negli studi a partire dall'inizio dell'Ottocento, di identificare il defunto con un Paolo Loredan della contrada di San Canciano, si segnala che gli emblemi araldici sulle mensole di sostegno della cassa vanno considerati un'aggiunta posteriore (XVI sec) e si analizza il problema attributivo allargando lo sguardo ad altre rappresentazioni di defunti in abiti militari del panorama veneziano trecentesco che fanno proporre una datazione, per l'arca in esame, al settimo-inizio ottavo decennio del Trecento.

Monumento funebre di Paolo Loredan (?)

D'AMBROSIO, Silvia
2012

Abstract

Nella scheda di esamina una tomba conservata all'interno della basilica domenicana che presenta, sopra il sarcofago, un gisant in armatura: si considera la possibilità, indicata negli studi a partire dall'inizio dell'Ottocento, di identificare il defunto con un Paolo Loredan della contrada di San Canciano, si segnala che gli emblemi araldici sulle mensole di sostegno della cassa vanno considerati un'aggiunta posteriore (XVI sec) e si analizza il problema attributivo allargando lo sguardo ad altre rappresentazioni di defunti in abiti militari del panorama veneziano trecentesco che fanno proporre una datazione, per l'arca in esame, al settimo-inizio ottavo decennio del Trecento.
9788865121108
Tombe veneziane; Santi Giovanni e Paolo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/508750
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact