Il tema dell’esilio – ‘geografico’ e ‘psicologico’ – viene esplorato con intensità e nelle sue diverse forme nella letteratura europea otto-novecentesca. Possiamo seguire, per esempio, il viaggio lungo i confini e dentro le terre d’esilio di Kafka e Proust, Coppola e Lucien Freud, Kertész e Melville.

La bontà dell'esilio

CAPPELLARI, Simona
2011

Abstract

Il tema dell’esilio – ‘geografico’ e ‘psicologico’ – viene esplorato con intensità e nelle sue diverse forme nella letteratura europea otto-novecentesca. Possiamo seguire, per esempio, il viaggio lungo i confini e dentro le terre d’esilio di Kafka e Proust, Coppola e Lucien Freud, Kertész e Melville.
9788896419298
Letteratura polacca; tedesca; emigrazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/478404
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact