Immaginario e inimmaginabile in "Un mal imaginaire" (Maxime Montel, 1994)