Joasaf Krokovs'kyj nella poesia neolatina dei suoi contemporanei