Lorenzo de' Medici. Minuta autografa di una lettera a Marsilio Ficino