L’interpretazione dei sistemi di accounting come pratica sociale e istituzionale sottende un’idea forte: la capacità che tali sistemi hanno nell’influenzare le relazioni di contesto, oltre che quelle dell’ambiente or-ganizzativo nel quale trovano attivazione, fino ad orientare “la vita di tutti i giorni” (Hopwood, 1994; Hopwood e Miller, 1994). La letteratura di accounting ha fatto leva su questa idea e si è av-vicinata all’opera di Michel Foucault, filosofo, sociologo e storico francese da molti considerato tra i grandi pensatori del XX secolo. I contributi che Foucault ha fornito in ordine alle forme di manifestazione del potere (fino a configurare un vero e proprio “governmentality framework”) hanno aperto la strada a molti contributi critici sul funzionamento dei sistemi di accounting, in relazione alla loro duplice natura di strumento disciplinare e di auto-governo. Il volume si propone di individuare la “matrice” di tali ricerche, mettendone in luce la visione di fondo, la modellistica di riferimento e i principali ambiti di investigazione empirica ed offre un percorso di analisi del rapporto fra accounting e potere alla luce del “governmentality framework”. Ciò apre la possibilità di prospettare nuove linee di ricerca sul ruolo dell’accounting nei network di imprese, proprio perché il loro funziona-mento è condizionato dalle modalità di esercizio del potere fra le diverse unità che li compongono.

Accounting e potere. Il contributo interpretativo del governmentality framework

STACCHEZZINI, Riccardo
2012

Abstract

L’interpretazione dei sistemi di accounting come pratica sociale e istituzionale sottende un’idea forte: la capacità che tali sistemi hanno nell’influenzare le relazioni di contesto, oltre che quelle dell’ambiente or-ganizzativo nel quale trovano attivazione, fino ad orientare “la vita di tutti i giorni” (Hopwood, 1994; Hopwood e Miller, 1994). La letteratura di accounting ha fatto leva su questa idea e si è av-vicinata all’opera di Michel Foucault, filosofo, sociologo e storico francese da molti considerato tra i grandi pensatori del XX secolo. I contributi che Foucault ha fornito in ordine alle forme di manifestazione del potere (fino a configurare un vero e proprio “governmentality framework”) hanno aperto la strada a molti contributi critici sul funzionamento dei sistemi di accounting, in relazione alla loro duplice natura di strumento disciplinare e di auto-governo. Il volume si propone di individuare la “matrice” di tali ricerche, mettendone in luce la visione di fondo, la modellistica di riferimento e i principali ambiti di investigazione empirica ed offre un percorso di analisi del rapporto fra accounting e potere alla luce del “governmentality framework”. Ciò apre la possibilità di prospettare nuove linee di ricerca sul ruolo dell’accounting nei network di imprese, proprio perché il loro funziona-mento è condizionato dalle modalità di esercizio del potere fra le diverse unità che li compongono.
9788820418472
Accounting; Critical accounting; Foucault; network; Governmentality; Accounting History
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Accounting e potere.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Monofrafia
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 1.21 MB
Formato Adobe PDF
1.21 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/474973
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact