Foglie che cadono: i letterati e la politica