Nella Freiheitsschrift di Schelling la nuova definizione di libertà come "facoltà del bene e del male" non è più comprensibile all’interno della tradizionale visione della libertà come scelta ma implica un decisivo spostamento di prospettive da una filosofia della coscienza a una filosofia della persona: la libertà si esercita non nella decisione, ma nella formazione (Bildung) della persona.

La Freiheitsschrift e gli inizi di una nuova filosofia della persona

CUSINATO, Guido
2010

Abstract

Nella Freiheitsschrift di Schelling la nuova definizione di libertà come "facoltà del bene e del male" non è più comprensibile all’interno della tradizionale visione della libertà come scelta ma implica un decisivo spostamento di prospettive da una filosofia della coscienza a una filosofia della persona: la libertà si esercita non nella decisione, ma nella formazione (Bildung) della persona.
9788857502816
Schelling; Freiheit; persona
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/473506
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact