Il libro affronta il tema dell'identità e della differenza, dell’universalità e della singolarità, attraverso un percorso storico trasversale all’arte del ritratto in Occidente. La lettura fenomenologica del ritratto, dalle sue origini mitiche alle devastazioni umanistiche del XX secolo, si accompagna all’analisi della filosofia della vita, in particolare al suo configurarsi nel pensiero di Georg Simmel. Si tratta di un particolare punto di vista per sondare il problema del rapporto Io/Altro, attraverso la lente di un'indagine estetica condotta nel continuo scambio dialettico tra pensiero e immagine, per giungere a un’etica dell’insostituibilità.

Il rapporto tra singolarità e universalità nel ritratto.

CORDIOLI, Milena
2012

Abstract

Il libro affronta il tema dell'identità e della differenza, dell’universalità e della singolarità, attraverso un percorso storico trasversale all’arte del ritratto in Occidente. La lettura fenomenologica del ritratto, dalle sue origini mitiche alle devastazioni umanistiche del XX secolo, si accompagna all’analisi della filosofia della vita, in particolare al suo configurarsi nel pensiero di Georg Simmel. Si tratta di un particolare punto di vista per sondare il problema del rapporto Io/Altro, attraverso la lente di un'indagine estetica condotta nel continuo scambio dialettico tra pensiero e immagine, per giungere a un’etica dell’insostituibilità.
9788890514388
Ritratto; Fenomenologia; Georg Simmel
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/434752
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact