Analisi dei rapporti tra Jean Martin traduttore del Caviceo e dell'Ariosto con la cultura estense

“Non è lontano a discoprirsi il porto”: Jean Martin, son oeuvre et ses rapports avec la ville des Este

GORRIS, Rosanna
1999

Abstract

Analisi dei rapporti tra Jean Martin traduttore del Caviceo e dell'Ariosto con la cultura estense
Jean Martin; traduzioni; Ariosto; Ferrara
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/431909
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact