La comunicazione della diagnosi costituisce uno dei più importanti passi della presa in carico della persona affetta da demenza. In questo lavoro si passano in disamina i dilemmi etici che interessano la comunicazione della diagnosi nel rispetto del principio di autonomia del paziente versus il principio di non maleficienza. Infine vengono affrontati i problemi di natura giuridica, in particolare il consenso informato alla luce della consapevolezza che il paziente ha del proprio deficit cognitivo.

La verità sostenibile nelle malattie neurologiche degenerative

GAMBINA, GIUSEPPE
2011

Abstract

La comunicazione della diagnosi costituisce uno dei più importanti passi della presa in carico della persona affetta da demenza. In questo lavoro si passano in disamina i dilemmi etici che interessano la comunicazione della diagnosi nel rispetto del principio di autonomia del paziente versus il principio di non maleficienza. Infine vengono affrontati i problemi di natura giuridica, in particolare il consenso informato alla luce della consapevolezza che il paziente ha del proprio deficit cognitivo.
Demenza; comunicazione della diagnosi; consenso informato; etica
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/426137
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact