In tutta la ricca e variegata biografia mozartiana Maria Anna, nota come “Nannerl” e con questo vezzeggiativo passata alla storia, appare come una figura vissuta all’ombra del fratello e ricordata come sua compagna di viaggi, di giochi e soprattutto di musica, di improvvisazione e di canto, oltre che come sua abituale confidente. I romanzi di Alison M. Bauld, di Rita Charbonnier e la biografia romanzata di Italo Moscati costituiscono tre opere nelle quali gli scrittori riescono a conciliare il piano della fiction e quello della realtà biografica attraverso una complessa struttura della narrazione senza che la veridicità ne risulti danneggiata. Affiora così un ritratto variegato e complesso di una musicista a lungo ingiustamente dimenticata su cui gravò il peso dei pregiudizi e la genialità inarrivabile del fratello.

Una vita nell'ombra: Nannerl Mozart

CAPPELLARI, Simona
2011

Abstract

In tutta la ricca e variegata biografia mozartiana Maria Anna, nota come “Nannerl” e con questo vezzeggiativo passata alla storia, appare come una figura vissuta all’ombra del fratello e ricordata come sua compagna di viaggi, di giochi e soprattutto di musica, di improvvisazione e di canto, oltre che come sua abituale confidente. I romanzi di Alison M. Bauld, di Rita Charbonnier e la biografia romanzata di Italo Moscati costituiscono tre opere nelle quali gli scrittori riescono a conciliare il piano della fiction e quello della realtà biografica attraverso una complessa struttura della narrazione senza che la veridicità ne risulti danneggiata. Affiora così un ritratto variegato e complesso di una musicista a lungo ingiustamente dimenticata su cui gravò il peso dei pregiudizi e la genialità inarrivabile del fratello.
9788864641409
Mozart; letteratura d'invenzione; romanzi; teatro; musica
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/415337
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact