Scipione Maffei alla Biblioteca imperiale di Vienna