Il contributo ricostruisce e analizza il quadro dottrinale e giurisprudenziale relativo all’art. 53 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo. Tale disposizione integra una “clausola di salvaguardia”, che impone di invocare la CEDU solo in quanto garantisca una tutela superiore di quella già accordata dagli ordinamenti nazionali. Viene illustrata l'origine e la funzione di tale clausola e il suo coordinamento con i diritti riconosciuti da strumenti normativi interni oppure da altri accordi internazionali. Particolare attenzione è stata posta alla relazione tra tale disposizione e l'art. 53 della Carta dei diritti fondamentali.

Commento all'art. 53 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali

CRIVELLI, Elisabetta
2012-01-01

Abstract

Il contributo ricostruisce e analizza il quadro dottrinale e giurisprudenziale relativo all’art. 53 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo. Tale disposizione integra una “clausola di salvaguardia”, che impone di invocare la CEDU solo in quanto garantisca una tutela superiore di quella già accordata dagli ordinamenti nazionali. Viene illustrata l'origine e la funzione di tale clausola e il suo coordinamento con i diritti riconosciuti da strumenti normativi interni oppure da altri accordi internazionali. Particolare attenzione è stata posta alla relazione tra tale disposizione e l'art. 53 della Carta dei diritti fondamentali.
9788813307318
CEDU; articolo 53; clausola di salvaguardia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/386845
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact