Da Santa Maria Mater Domini a Santa Anastasia: i frati Predicatori a Verona (secoli XIII-XV) Sulla base della documentazione prodotta dai frati Predicatori dei conventi veronesi, prevalentemente di carattere notarile, il saggio ripercorre la storia dell’insediamento dei frati, dal loro primo precoce stanziamento (gli anni Venti del secolo XIII) in un’area piuttosto marginale rispetto al cuore della città – la chiesa e il convento di Santa Maria Mater Domini – all’ingresso nella città antica nella chiesa di Sant’Anastasia, dopo la morte di Ezzelino da Romano. Viene dato particolare risalto alla figura di alcuni frati e priori e al loro rapporto con la società atesina, ovvero con gli uomini e soprattutto le donne che progressivamente si legarono al convento domenicano, chiedendovi la sepoltura ed effettuando generose donazioni testamentarie.

Da Santa Maria Mater Domini a Santa Anastasia: i frati Predicatori a Verona (secoli XIII-XV)

ROSSI, Mariaclara
2011

Abstract

Da Santa Maria Mater Domini a Santa Anastasia: i frati Predicatori a Verona (secoli XIII-XV) Sulla base della documentazione prodotta dai frati Predicatori dei conventi veronesi, prevalentemente di carattere notarile, il saggio ripercorre la storia dell’insediamento dei frati, dal loro primo precoce stanziamento (gli anni Venti del secolo XIII) in un’area piuttosto marginale rispetto al cuore della città – la chiesa e il convento di Santa Maria Mater Domini – all’ingresso nella città antica nella chiesa di Sant’Anastasia, dopo la morte di Ezzelino da Romano. Viene dato particolare risalto alla figura di alcuni frati e priori e al loro rapporto con la società atesina, ovvero con gli uomini e soprattutto le donne che progressivamente si legarono al convento domenicano, chiedendovi la sepoltura ed effettuando generose donazioni testamentarie.
9788890645402
frati Predicatori; storia religiosa; Verona
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/386637
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact