Giuliano l’Apostata, Discorso su Helios re, testo, traduzione e commento di Attilio Mastrocinque