L’artroplastica con spaziatore riassorbibile nel trattamento dell’alluce rigido