Il sé, l'altro, l'intero. Rileggendo i Dialoghi di Platone