METODICHE DI VALUTAZIONE DELLA RIGIDITA’ ARTERIOSA: IMPLICAZIONI CLINICHE NEL SOGGETTO ANZIANO