Commento agli artt. 1, 25 e 26 della legge fallimentare