La Pro Caelio: vent'anni dopo