Come mettere a confronto le evidenze con i valori e le preferenze del malato