Crisi finanziarie: un possibile rimedio nel ricorso al'art banking?