«Casto, sincero, virile». Pizzetti e il moderno dramma lirico italiano