Un'inedita e "rivoluzionaria" rappresentazione dei personaggi