L'articolo introduce una raccolta di saggi sul pensiero di Hannah Arendt pensata come un 'lessico politico' per interpretare il Novecento alla luce delle riflessioni arendtiane relative a totalitarismo, banalità del male, campi di concentramento, uso della menzogna in politica, dispositivi del terrore e dell'orrore, concetto di umanità.

Che cosa resta? Hannah Arendt nel centenario della nascita

GUARALDO, Olivia
2008-01-01

Abstract

L'articolo introduce una raccolta di saggi sul pensiero di Hannah Arendt pensata come un 'lessico politico' per interpretare il Novecento alla luce delle riflessioni arendtiane relative a totalitarismo, banalità del male, campi di concentramento, uso della menzogna in politica, dispositivi del terrore e dell'orrore, concetto di umanità.
9788895366258
Hannah Arendt; totalitarismo; shoah; sionismo; violenza e politica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/323508
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact