Leon Battista Alberti, pur laureato in diritto canonico a Bologna, probabilmente nel 1438, ripudia la sciuenza giuridica coeva e cerca di elaborare un sistema di regole fondato sull'insegnamento filosofico di Cicerone e degli stoiici, convinto della necessità delle leggi ma anche scettico sulla loro efficacia a raffrenare istinti e passioni degli uomini.

Alberti e la scienza giuridica quattrocentesca: il ripudio di un paradigma culturale

ROSSI, Giovanni
2007-01-01

Abstract

Leon Battista Alberti, pur laureato in diritto canonico a Bologna, probabilmente nel 1438, ripudia la sciuenza giuridica coeva e cerca di elaborare un sistema di regole fondato sull'insegnamento filosofico di Cicerone e degli stoiici, convinto della necessità delle leggi ma anche scettico sulla loro efficacia a raffrenare istinti e passioni degli uomini.
9788859603528
Leon Battista Alberti; Paolo di Castro; scienza giuridica; umanesimo; università di Bologna
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/318829
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact